venerdì 20 febbraio 2015

TRECCIA DI PANE AL PESTO


Due sere fa per cena ho preparato una semplicissima pasta al pesto, tra l' altro con un condimento già pronto perchè la scorta di basilico del mio orto è finita da un po' ma pur condendo 250 g di pennette mi ne è rimasto circa mezzo barattolo.

Stamattina aprendo il frigorifero e cercando ispirazione per il pranzo ( devo fare la spesa, il frigo è ormai vuoto! ), mi sono illuminata vedendo quel barattolino verde solo e abbandonato in un angolino e ne è nata una buonissima treccia di pane al pesto genovese!!!

La volete la ricetta?! 

Ingredienti: 

500 g di farina 0, 350 ml di acqua, 1/2 cubetto di lievito di birra fresco, 15 g di sale, un cucchiaino scarso di zucchero, la rimanenza del pesto alla genovese.

Preparazione: 

Nella planetaria o in una terrina fate sciogliere il lievito nell' acqua con lo zucchero.
Trascorsi dieci minuti provvedete ad aggiungere la farina e il sale; impastare a velocità 1 con il gancio oppure a mano fino ad ottenere un bel panetto morbido; a questo punto aggiungere il pesto e proseguire la lavorazione.
Mettere a lievitare in forno spento o ambiente riparato per circa due ore, riprendere l' impasto e procedere a formare la treccia ( la otterrete facilmente dividendo l' impasto in tre parti e formando dei filoncini che poi intreccerete tra loro ); adagiare su una teglia ricoperta di carta da forno, lasciare lievitare per un'altra ora e procedere a cuocere a forno caldo, statico, 200° per 30-40 minuti circa ( controllate ogni tanto il vostro pane perchè la cottura dipende sempre un po' dal forno ).
Lasciate raffreddare su una gratella e gustate questo pane delicatissimo e molto morbido in cui il pesto rimane solo un aroma di sottofondo.

Voi avete qualche buona ricetta per riciclare un avanzo di pesto?!

A presto





Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...