martedì 17 gennaio 2012

DISOSTRUZIONE DELLE VIE AEREE NEI BAMBINI


Circa un anno fa ho partecipato ad un incontro organizzato dalla Croce Rossa Italiana riguardante le manovre di disostruzione delle vie aeree nei bambini e devo dire che, nonostante ci si auguri di non doverne mai far uso, è stato interessante imparare queste poche e semplici mosse che possono salvare la vita dei nostri e altrui bambini.

Durante l’ incontro ci sono stati riportati alcuni casi di cronaca, di morti infantili dovute a ostruzione delle vie aeree, ci sono state spiegate le manovre ed ognuno di noi ha potuto fare una prova pratica applicata ad un manichino!! Devo ammettere che durante l’ esercitazione avevo il cuore in gola, che uscita da questo incontro mi sono recata a casa ad eliminare fonti di potenziale pericolo cestinando un sacco di giochi addirittura a casa dei nonni di Edoardo!! Ho sempre pensato di aver lasciato al mio bambino cose non pericolose da manipolare ma, credetemi, ero lontana da questo obiettivo e forse ognuno di noi lo è dal momento che il pericolo si può presentare anche a tavola: pensate che il solo prosciutto crudo è una delle cose più pericolose da ingerire per un bambino che, a differenza di un adulto,  ha la trachea a forma di imbuto!!

Credo che si debbano eliminare giochi con parti piccole, giocattoli di scarsa qualità con parti che si rompono facilmente, tappi di penne e pennarelli, biglie, palline e quanto altro possa passare attraverso l’ esofago di un bambino. Non facciamoli mai correre, ridere e muoversi vigorosamente quando hanno la bocca piena per nono parlare del pericolo provocato da caramelle, lecca lecca e chewing-gum che sono da evitare per questo ed altri motivi.

A noi mamme che abbiamo partecipato all’ incontro, la Croce Rossa ha lasciato un manualetto con tutte le indicazione per imparare le manovre di disostruzione e ritenendo importante la divulgazione di queste informazioni vi lascio il link del sito "Happy Family” da cui potrete scaricare tutto il materiale.

Credo che tutti coloro che hanno a che fare con i bambini dovrebbero essere pronti a qualsiasi evenienza e così mi chiedo se maestre, baby sitter, nonni, insegnanti sportivi siano formati in tal senso!! Dovrebbero esserlo!!
Una cosa importantissima che ci è stata spiegata è che nel 90% dei casi queste mosse salvano la vita ai bambini senza arrivare nemmeno a chiamare i soccorsi medici ma è chiaro che l’ intervento deve essere tempestivo!!

http://issuu.com/andreacoppini/docs/manualetto?mode=embed&layout=http%3A%2F%2Fskin.issuu.com%2Fv%2Flight%2Flayout.xml&showFlipBtn=true

4 commenti:

  1. Io ho sempre paura che gli vada qualcosa di traverso. Anche perché quando ero piccola mi è successo con la trippa. Non respiravo più ed è andata bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima, io ho frequentato questo incontro augurandomi di non dovermi mai trovare in una situazione del genere ma credo che sia importante tutelare i nostri bambini.
      Pensa che a me in età adulta è andato di traverso un pezzo di piadina e la sensazione che ho avuto è stata terribile...l’ aria non passava!!!! Meglio non pensarci!!

      Elimina
  2. ciao,
    mi presento.
    mamma di gemelle in attesa del terzo(!!!!)
    mi piace il tuo blog....
    ti seguo.
    a presto

    RispondiElimina
  3. Ciao Stelle Gemelle,
    felicissima che tu abbia trovato interessante il mio blog, soprattutto perchè sei una mamma!! In bocca al lupo per l’ arrivo del terzo piccolo, se ti fa piacere tienimi aggiornata!! A che mese sei?

    Piacere mio, a presto
    Michela

    RispondiElimina

Ti potrebbero anche interessare

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...